Mappa del sito Scrivi a rss feed Segnala su Facebook



 Anagrafe - Servizi - FAQ 
FAQ   versione testuale






Chi può aderire?
Il progetto è rivolto a tutti gli incaricati diocesani per i beni culturali ecclesiastici, ai direttori degli Uffici diocesani, ai responsabili di archivi, biblioteche, musei diocesani e ecclesiastici in genere e naturalmente ai loro collaboratori.
 
Perché aderire?
Attraverso il progetto Anagrafe archivi, biblioteche e musei ecclesiastici disporranno di uno spazio privilegiato in rete per dare informazioni sul proprio patrimonio, per fornire notizie sui servizi erogati, per essere facilmente individuati sul territorio.
 
Che vuol dire “proprietà ecclesiastica”?
Si intende la proprietà giuridica dell’istituto che deve essere ecclesiastica, ma sono comprese anche le associazioni laicali quali le confraternite che, per la loro natura ecclesiastica, rientrano a pieno titolo nel progetto.
 
Quali i costi per gli aderenti?
Il progetto Anagrafe è sostenuto dall’8x1000 alla Chiesa Cattolica e non ha costi di adesione e mantenimento per i singoli enti ecclesiastici.
 
Da quali esperienze è stato ispirato il progetto?
Il progetto di censimento degli istituti culturali ecclesiastici tiene conto di esperienze simili già realizzate: il progetto Anagrafe delle Biblioteche curato dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU) e quello relativo al censimento degli archivi, musei e biblioteche realizzato dalle associazioni ecclesiastiche di settore – AAE, AMEI, ABEI- che per lungo tempo hanno curato tale rilevamento per i settori di competenza.
 
C’è una scadenza per presentare l’adesione?
Non ci sono scadenze per l’adesione: gli istituti culturali ecclesiastici possono aderire al progetto compilando il modulo on line in qualsiasi momento.
 
Quali obblighi comporta l’adesione al progetto?
Gli istituti che partecipano al progetto non hanno nessun obbligo in particolare. Si raccomanda soltanto, ai fini di rendere le descrizioni sempre attuali, di procedere periodicamente ad un aggiornamento dei dati se necessario.
 
Il pc deve avere caratteristiche particolari?
Non sono richieste particolari caratteristiche del pc; è comunque indispensabile il collegamento ad internet.
 
Bisogna avere particolari competenze per immettere i dati?
Per l’utilizzo dello strumento sono richieste competenze informatiche minime; per l’immissione dei dati è richiesta semplicemente una buona conoscenza dell’istituto in modo da fornire una corretta descrizione.
 
Esistono degli strumenti di supporto alla compilazione?
Sì, sono a disposizione un manuale e una serie di registrazioni e-learning accessibili, attraverso appositi link, dall’interno della scheda descrittiva.
Servizio a cura dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza Episcopale Italiana - Copyright © 2011 Ufficio Nazionale Beni Culturali Ecclesiastici - CEI / Credits