logo SNEC
Una chiesa al mese
Un libro al mese
Area Riservata
per gli incaricati diocesani
 Home page - Un libro al mese - LE RISONANZE EMOTIVE DEI LUOGHI - Si può parlare di impatto emotivo dell'ambiente sulla persona? Si sostiene che un ambiente naturale con molto verde aiuti la guarigione: ma se è così anche le architetture con le loro forme e i loro elementi hanno un qualche effetto per gli stati d'animo? 
Si può parlare di impatto emotivo dell'ambiente sulla persona' Si sostiene che un ambiente naturale con molto verde aiuti la guarigione: ma se è così anche le architetture con le loro forme e i loro elementi hanno un qualche effetto per gli stati d'animo'   versione testuale


Certo, l'ambiente naturale ha evidenti riflessi sulla psiche: è esperienza comune, ad esempio, che camminare in un bosco o in montagna sia un toccasana per il corpo e per lo spirito. Spesso le patologie psicologiche dipendono proprio da un’assenza di relazione con la natura, che la nostra psiche vive anche come estensione del nostro corpo e delle sue sensazioni. Anche l'ambiente fabbricato dall’uomo però, influisce sulla psiche di ciascuno di noi. D’altronde c’è un legame oggettivo e simbolico tra costruzioni e ambiente naturale: si pensi alle diverse tipologie di abitazioni,  a quanto sono legate all’ambiente che le circonda: nelle baite e nei  rifugi montani tale legame è evidente, ma anche nelle costruzioni a torre, che nei piani alti ricercano simili condizioni di luce, di visioni panoramiche e di allontanamento dai rumori urbani. Direi che quando parliamo di “habitat umano”, dobbiamo considerare insieme, sia l'ambiente costruito, sia quello naturale. Del resto anche nelle città si vedono sempre più spesso facciate e coperture piene di piante: è naturale per l'essere umano ricercare il verde e mantenere il rapporto che con questo da sempre esiste.



 
stampa paginasegnala pagina