Chiesa Cattolica Italiana - News e Mediacenter - News - 2014 - Febbraio - Chiesa
e beni temporali 
Condividi su
Facebook Twitter Technorati Delicious Yahoo Bookmark Google Bookmark Microsoft Live Ok Notizie
Mercoledý 12 Febbraio 2014
Mons. Galantino a 30 anni dal Concordato
Chiesa
e beni temporali   versione testuale
“Il tema dell’amministrazione dei beni temporali riveste una grande importanza in ottica ecclesiale, perché tali beni servono la comunione e la missione che la Chiesa svolge nel mondo”. Lo ha ricordato il Segretario Generale della CEI, mons. Nunzio Galantino, intervenendo mercoledì 12 febbraio a Palazzo Giustiniani di Roma, una delle sedi del Senato, al convegno «A trent’anni dal nuovo Concordato 1984-2014». Tema della relazione, il cui testo è disponibile in allegato, «L’esperienza della Conferenza Episcopale».
L’appuntamento, organizzato dalla Fondazione Socialismo e introdotto da Pietro Grasso e Giuliano Amato sotto la presidenza di Luigi Covatta, si avvale delle relazioni di Carlo Cardia («L’esperienza dei governi italiani»), Cesare Mirabelli («Trent’anni di giuri­sprudenza della Corte costituzionale e della Cassazione »), Gianni Long («Trent’anni di intese con le confessioni diverse della cattolica»), Agostino Giovagnoli («Il ruolo dei “decisori”»), Attilio Nicora («La Cei e la Santa Sede»), Francesco Margiotta Broglio («L’attuazione dei principi costituzionali di libertà religiosa nell’Italia multi­confessionale ») e Gennaro Acquaviva («Oltre il Concordato: stabilizzazione e crescita del ruolo della Cei»). Conclusioni affidate, nel pomeriggio, al Presidente del Consiglio Enrico Letta e al Segretario di Stato Pietro Parolin.