Chiesa Cattolica Italiana - News e Mediacenter - News - 2010 - Aprile - CEI, dal 25 aprile nuovi spot Tv sull'8xmille 
Condividi su
Facebook Twitter Technorati Delicious Yahoo Bookmark Google Bookmark Microsoft Live Ok Notizie
Mercoledý 21 Aprile 2010
riparte la campagna di comunicazione
CEI, dal 25 aprile nuovi spot Tv sull'8xmille   versione testuale

Partiranno domenica 25 aprile e proseguiranno fino a luglio i nuovi spot tv 8xmille 2010, realizzati dalla Conferenza Episcopale Italiana nell’ambito della campagna di comunicazione per promuovere la partecipazione alla firma. Si tratta di sette filmati da 30 secondi, girati dal vivo nei luoghi delle opere selezionate quest’anno, rappresentative delle diverse aree di intervento previste dalla legge 222/85: esigenze di culto e pastorale, sostentamento dei sacerdoti ed opere di carità in Italia e nei Paesi in via di sviluppo. Dall’avvio dei primi spot a fine anni Novanta, sono ormai oltre 70 le opere incluse nella campagna di comunicazione, scelte tra le migliaia sostenute dalle firme degli italiani, nel nostro Paese e nel Terzo mondo.
"La campagna di comunicazione C.E.I. punta non solo ad essere rappresentativa delle tre grandi linee di intervento della Chiesa italiana nell’uso dei fondi 8xmille – sostentamento clero, culto e pastorale, carità - ma evidenzia anche il ruolo insostituibile dei sacerdoti: sono infatti destinatari diretti di una quota di fondi, con la quale è possibile provvedere alla loro remunerazione, ma soprattutto sono promotori, silenziosi e credibili, degli interventi finanziati anche con le altre due voci di impiego. Le azioni caritative, i progetti pastorali e la conversione di un territorio alla tutela e al servizio degli ultimi, spesso senza di loro non avrebbero preso vita" si legge nel comunicato stampa del Servizio per la promozione al sostegno economico alla Chiesa. Obiettivo della comunicazione è ricordare l”importanza della firma, che ogni contribuente può liberamente riconfermare anche nel 2010, illustrando il significato profondo della partecipazione. E indicare anche che maggiori informazioni sul rendiconto, la ripartizione dei fondi e le modalità della firma, così come sui filmati e i protagonisti delle storie, sono disponibili sul sito www.8xmille.it